shaoln_0_82990

Obiettivo stupire: “Scommettiamo sui giovani”

La squadra guidata dal neo allenatore Santarcangelo ha mantenuto più o meno inalterato il blocco dello scorso anno. Il direttore generale Sarli: “Siamo fiduciosi perché i ragazzi stanno lavorando bene ed il mister è molto soddisfatto”.

A poche ore dall’esordio casalingo in campionato contro i pugliesi del Giovinazzo, l’obiettivo dello Shaolin Soccet resta quello di mantenere la categoria, impresa non semplice per i valori tecnici del raggruppamento F e per la formula del campionato che quest’anno prevede ben tre retrocessioni dirette.

La squadra guidata in panchina dal nuovo allenatore Fabio Santarcangelo ha mantenuto più o meno inalterato il blocco dello scorso anno, con l’eccezione del pivot Preite e del centrale Fortarezza i quali, per motivi diversi, hanno abbandonato i nero-arancio.

Il punto del direttore generale Franco Sarli: ”L’esperienza dello scorso anno ci ha formati e ci ha fatto capire con cosa abbiamo a che fare in particolare a livello di difficoltà tecniche. Scommetteremo di nuovo sui giovani, tranne il nostro capitano ed il portiere. Siamo fiduciosi perché i ragazzi stanno lavorando bene ed il mister è molto soddisfatto di questo. Il campionato è più difficile, le squadre sono passate da dodici a quattordici, con tre retrocessioni secche ed una nei play-out. L’obiettivo è di arrivare quint’ultimi, sappiamo che sarà molto dura ma vogliamo provarci con la forza del gruppo che ci ha sempre contraddistinti”.