20161015_161653_0_84740

Lo Shaolin si suicida nel primo tempo: il cuore non basta, passa il Capurso

Santarcangelo rinuncia al portiere Pascual ma la sua squadra sembra in grado di gestire il risultato, prima del blackout a ridosso dell’intervallo che compromette il match. Il resto lo fanno gli arbitri: i pugliesi violano il PalaPergola per 7-5

Rabbia e tanta amarezza hanno accompagnato la sconfitta per 7-5 dello Shaolin Soccer Potenza contro il Capurso. Ingenua, ed a tratti sfortunata, la compagine di mister Fabio Santarcangelo cede al ”PalaPergola” al roster pugliese al termine di una partita maschia e molto combattuta che lascia solo rammarico ai padroni di casa.

LA CRONACA – Senza il portiere titolare Pascual infortunato (ne avrà ancora per un mese circa) lo Shaolin paga dazio al di là dei propri demeriti. I nero-arancio comunque partono bene e sono in doppio vantaggio (2-0) per merito di Haidane I pugliesi non ci stanno ed accorciano le distanze con Nazzilli.

Rocambolesco pari del Capurso con Biacino che segna di rimpallo su respinta della difesa potentina. Nell’occasione davvero sfortunata la retroguardia dello Shaolin. «Suicidio» nero-arancio sul finire di tempo con altre due marcature del Capurso che approfitta di un momento di blackout del Potenza. Si va al riposo con gli ospiti avanti 4-2.

Nella ripresa Capurso allunga sul 6-3, ma prima Restaino e poi Mancusi portano a -1 lo Shaolin. Ma i padroni di casa hanno esaurito il bonus dei falli e questo porta Capurso al tiro libero del 7-5 definitivo, a seguito di un fallo molto contestato dallo Shaolin.

Finale incandescente e nervoso con la coppia arbitrale che, nelle fasi cruciali del match, con le proprie decisioni non sempre condivisibili, creava malumore tra il pubblico presente.

Mario Latronico

mancusi_shaolin_pz_0_84578

Shaolin, arriva il Capurso. Santarcangelo: “Abbiamo bisogno dei tre punti”

Il tecnico dei nero-arancio presenta la sfida del PalaPergola: “Sarà difficile come le prime due gare già affrontate. La squadra si è allenata bene in settimana ed a parte le assenze di Pirrone e Pascual ho tutta la rosa a disposizione”

Una grande voglia di regalarsi la prima gioia di questa stagione. Per la terza giornata del campionato di serie B di calcio a 5, girone F, lo Shaolin Soccer Potenza ospita sabato pomeriggio al ”PalaPergola” i pugliesi della Futsal Capurso. «Semaforo verde» alle ore 16:00 con direzione arbitrale affidata ai signori Fabio Cozza di Cosenza e Luigi Alessi di Taurianova.

Dopo il rocambolesco pari di Manfredonia, i nero-arancio del presidente Claudio Faraone mirano ai primi tre punti al cospetto di una compagine piuttosto solida che finora è rimasta imbattuta in questo inizio di campionato. Nelle fila dello Shaolin Potenza mancherà il portiere spagnolo Carlos Pascual infortunato nell’ultima gara giocata ed out almeno fino alla fine del mese. Assente pure il pivot Pirrone.

Queste le parole del tecnico Fabio Santarcangelo a poche ore dal match. «Si tratta anche questa di una gara difficile come le prime due già affrontate – spiega Fabio Santarcangelo – la squadra si è allenata bene in settimana ed a parte le assenze di Pirrone e di Pascual ho tutta la rosa a disposizione. Abbiamo bisogno dei tre punti come il pane – prosegue il tecnico dello Shaolin – cercheremo di prenderli davanti al nostro pubblico anche se sappiamo che non sarà facile.

Capurso è un’ottima squadra che ha conquistato un pari ed una vittoria nelle prime due giornate dimostrando su un campo difficile come Ostuni di avere determinazione e grinta oltre a qualità tecniche. Da parte nostra non dobbiamo essere da meno e cercheremo di portare a casa l’intera posta in palio». L’ingresso sarà libero come di consueto nell’impianto sportivo del ”PalaPergola”.

 

Area Comunicazione Asd Shaolin Soccer Potenza
Mario Latronico

 

manf_0_83988

Manfredonia ripreso nel finale, pari allo scadere dello Shaolin Potenza

I lucani si portano subito avanti di due reti, La Torre accorcia le distanze. Negli ultimi sessanta secondi di gioco succede di tutto: prima Manzali e Carro firmano il sorpasso, poi Mancusi, doppietta personale, sigla il definitivo 3-3

Finisce tra i rimpianti una partita spettacolare fra Manfredonia e Shaolin Soccer, con due ribaltamenti negli ultimi 30 secondi di gioco e la rete del pareggio di Mancusi che gela il PalaScaloria dopo il primo vantaggio dei biancocelesti.

Grassi recupera tutti gli acciaccati e parte con Ciuffreda tra i pali, il capitano Spano, Puertas, Manzali e Fortuna. Risponde Santarcangelo con Pascual tra i pali, Lo Giudice, Mancusi, Restaino, De Bonis. Il tema tattico della partita è subito chiaro, Manfredonia a fare possesso e cercare spazi nell’arcigna retroguardia ospite, arancio-neri che cercano veloci ripartenze con l’entusiasmo tipico delle squadre piene di giovani.
LA CRONACA. L’inizio gara è di studio, il Manfredonia manovra senza alzare troppo i ritmi, lo Shaolin Soccer controlla con poche difficoltà. Quando il Manfredonia alza il baricentro, lo Shaolin Soccer ha difficoltà a gestire palla e rischia poco spazzando senza troppi fronzoli.
Manzali ha le polveri bagnate con un paio di conclusioni a lato, si fa stoppare a tu per tu con Pascual, poi ci provano a turno Fortuna, La Torre e Spano ma le conclusioni terminano fuori dallo specchio o sono respinte da un attento estremo ospite. Spano colpisce un palo rocambolesco su azione da calcio d’angolo, poi La Torre, isolato in banda in uno contro uno, salta il proprio avversario e mette in mezzo per Manzali che allarga troppo il piatto a Pascual battuto.
Lo Shaolin fa fatica a risalire la china ma alla prima sortita offensiva passa in vantaggio: Haidane quasi sulla linea di fondo viene travolto da un intervento di Fortuna che lascia pochi dubbi alla coppia arbitrale: dal dischetto Mancusi (Il migliore dei suoi) batte con potenza e supera Ciuffreda. Il primo tempo scivola senza troppi sussulti, nonostante lo Shaolin Soccer raggiunga il bonus, senza però commettere il sesto fallo.

 

LA RIPRESA. Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo, gli arancio-neri controllano in difesa cercando di tenere il ritmo basso ripartendo sulle disattenzioni del Manfredonia: proprio su una di queste arriva il raddoppio.
Il Manfredonia sbaglia i tempi di pressione nella metà campo avversaria,Dragonetti con un semplice taglio si trova in banda in uno contro uno con Ciuffreda e lo fulmina con un bel destro sotto la traversa sull’uscita del portiere biancoceleste.
Grassi scuote i suoi, ruota per cercare il miglior quintetto ed alza il peso offensivo appoggiandosi su Manzali che manovra tanti palloni di qualità da pivot: da uno di questi arriva la rete dell’1-2 di La Torre, servito da un cioccolatino che Manzali gli recapita sul secondo palo.

Gli ospiti perdono qualche sicurezza, il pubblico inizia a farsi sentire e il Manfredonia schiaccia lo Shaolin Soccer nella propria metà campo. Non succede nulla fino a metà secondo tempo, quando Fortuna per stoppare una ripartenza avversaria stende Mancusi a due passi dal primo arbitro che estrae giustamente il secondo giallo.
Ancora una volta il Manfredonia non perde la testa e resiste stoicamente in inferiorità numerica con qualche miracolo di Ciuffreda, poi dopo qualche fase di stallo Grassi si gioca la carta del portiere di movimento a 4 minuti dalla fine, con Spano a indossare la maglia buco. Lo Shaolin Soccer mostra qualche lacuna in fase difensiva contro il quinto di movimento, Pascual è chiamato ad interventi straordinari ed esce per un problema fisico ad un ginocchio.
Lovallo subentra e a 62 secondi dalla fine capitola sulla puntata da buca d’angolo destra di Manzali che scarica in rete tutta la frustrazione per una partita condita da tanta sfortuna sotto rete. L’ultimo minuto è vietato ai deboli di cuore, il Manfredonia continua a giocare con il portiere di movimento, mostrando tutto il coraggio tipico di mister Grassi. La scelta del tecnico è premiata da un bolide di sinistro dai 15 metri di Carro che lascia di sasso Lovallo a 37 secondi dalla fine.
L’inerzia sembra inesorabilmente volta verso i padroni di casa, ma Santarcangelo risponde a sua volta con il portiere di movimento e Mancusi pareggia quando di secondi alla fine ne mancano 25: puntata di destro, un colpo balistico di rara precisione che non lascia scampo a Ciuffreda. Grassi riprova con il portiere di movimento per trovare il nuovo vantaggio, ma con 25 secondi da giocare lo Shaolin Soccer resiste e porta a casa un insperato punto, soprattutto per come si era messa dopo il 3-2 di Carro.

 

POST PARTITA. Amareggiato Grassi: ”Si sarà divertito il pubblico ma io non sono affatto contento. Questo genere di partite va vinto perché rispetto alla settimana scorsa abbiamo mostrato più organizzazione ed abbiamo creato tanto. Siamo stati puniti da qualche errore individuale in fase difensiva e abbiamo sbagliato troppi gol sotto porta: questo è inaccettabile. Per me sono due punti persi più che un punto guadagnato.”
Il Manfredonia riprenderà gli allenamenti nella giornata di Lunedì per preparare al meglio la trasferta di Campobasso contro il CUS Molise.

Manfredonia – Shaolin Soccer 3-3 (0-1 P.T.)
MANFREDONIA: Ciuffreda, Falcone, Bruno, Specchio, Lestingi Rizzo, Carro, Spano (K), Fortuna, La Torre, Manzali, Puertas, Tatulli. All. Grassi.
SHAOLIN SOCCER: Pascual, Dragonetti, Lo Giudice, Lorpino, Mancusi, Laguardia, Restaino, Pirrone, Vaccaro, Haidane, De Bonis (K), Lovallo. All. Santarcangelo.
SEQUENZA RETI: 10’ P.T. Mancusi Rig. (SS), 5’ S.T. Dragonetti (SS), 6’ S.T. La Torre (M), 18’58” S.T. Manzali (M), 19’23” S.T. Carro (M), 19’36” S.T. Mancusi (SS).
AMMONITI: Mancusi (SS), Restaino (SS), Ciuffreda (M), Fortuna (M).
ESPULSO: Fortuna al 10’41” S.T. per gioco scorretto.
ARBITRI: Domenico Caccavale di Ercolano, Rosario Angelo Faiella di Castellammare di Stabia, Luca Vincenzo Caracozzi di Foggia (Cronometrista).

 

Ufficio stampa

shaolin_potenza_giovinazzo_fase_di_gioco_0_83788

Shaolin Soccer, a Manfredonia senza paura: “Anche noi vogliamo rifarci”

I potentini potranno contare sui recuperati Mancusi e Buccarello e sul nuovo arrivato Carlos Pascual. Mister Santarcangelo: “Ci attende una partita difficile, ho chiesto ai ragazzi di mantenere altissime la concentrazione e la determinazione”

Senza alcuna paura su un campo molto complicato. Per la seconda giornata del campionato di serie B di calcio a 5, girone F, lo Shaolin Soccer Potenza rende visita sabato pomeriggio (ore 16:00) al temibile Manfredonia. Dopo il ko di sette giorni fa all’esordio contro il Giovinazzo, De Bonis e compagni sono a caccia di riscatto ma troveranno sulla loro strada un osso durissimo come il quintetto guidato in panchina da Miki Grassi.

Anche i pugliesi, reduci dalla sconfitta di misura contro il Capurso alla prima giornata, sono a caccia di rivincite davanti ai propri tifosi. Nelle fila dei biancocelesti del Gargano sarà disponibile per la prima volta in questa stagione lo spagnolo Alberto Carro Nieto il cui transfer è giunto in settimana.

Buone notizie anche in casa Shaolin, con i nero-arancio del presidente Claudio Faraone che hanno recuperato i vari Mancusi e Buccarello dagli ultimi acciacchi. E’ stato regolarmente convocato anche il portiere spagnolo Carlos Pascual il cui tesseramento è stato perfezionato qualche giorno fa.

«Ci aspetta una partita molto difficile a Manfredonia – spiega il tecnico dello Shaolin Potenza Fabio Santarcangelo – affrontiamo una squadra costruita per stare stabilmente nella parte alta della classifica. Sicuramente vorranno rifarsi della sconfitta della prima partita e faranno di tutto per vincere. Queste cose le sappiamo bene – prosegue Santarcangelo – e per questo motivo ho chiesto ai ragazzi di mantenere altissime la concentrazione e la determinazione.

Anche noi comunque vogliamo rifarci dopo la sconfitta casalinga contro il Giovinazzo e di certo non ci risparmieremo per tutto il corso della gara». Dirigeranno l’incontro del ”PalaScaloria” i signori Domenico Caccavale di Ercolano (primo arbitro) e Rosario Angelo Faiella di Castellammare di Stabia (secondo arbitro). La sezione crono sarà affidata alle attenzioni del signor Luca Vincenzo Caracozzi di Foggia.

 

Area Comunicazione Shaolin Soccer Potenza
Mario Latronico

shao_0_83274

Sconfitta interna per lo Shaolin Potenza: il Giovinazzo si impone con sette gol

Gli uomini di Santarcangelo escono dal PalaPergola tra gli applausi del pubblico di casa. Passivo troppo pesante per i lucani che a tratti hanno giocato alla pari dei più quotati avversari

Ci si aspettava un esordio migliore, ma alla fine la squadra è uscita lo stesso tra gli applausi del pubblico di casa. Nella prima giornata del campionato di serie B di calcio a 5, girone F, lo Shaolin Potenza cede al ”PalaPergola” per 7-1 contro il Giovinazzo.

Il passivo è molto pesante per i lucani che hanno a tratti giocato alla pari dei più quotati avversari. Nelle fila dello Shaolin Potenza è assente il portiere spagnolo Carlos Pascual, per il quale ancora non è arrivato il transfer dalla federazione iberica. Al suo posto tra i pali c’è Lovallo che comunque non ha demeritato nonostante i 7 gol al passivo.

Qualche assenza pesante anche tra gli ospiti. Dopo 4’ Giovinazzo in vantaggio con Cutrignelli che sfrutta alla perfezione un corner battuto dalla destra. Due minuti dopo è De Palma a raccogliere una ribattuta di Lovallo e a siglare il 2-0 per il Giovinazzo. Lo Shaolin sembra accusare il colpo, anche se Restaino e Mancusi graffiano due volte i pali della porta avversaria.

Gli ospiti sono più incisivi in zona gol e con una ripartenza micidiale di De Liso fanno tris (3-0). Nella ripresa lo Shaolin meriterebbe di riaprire il match, ma è ancora il Giovinazzo a fare centro con Sardella abile a sfruttare un rimpallo sugli sviluppi di un calcio piazzato (4-0).

Al 10’ arriva il primo squillo, più che legittimo, dello Shaolin che nel miglior momento del secondo tempo fa centro con Mancusi (1-4). Si gioca ormai soltanto ad una porta, i ragazzi di mister Santarcangelo si giocano anche la carta del portiere di movimento, ma la soluzione non porta nessun frutto, anzi il Giovinazzo dilaga fino al punteggio definitivo di 7-1.

Shaolin – Giovinazzo 1-7
Shaolin Soccer Pz: Lovallo, Dragonetti, Lo Giudice, Lorpino, Mancusi, Laguardia, Restaino, Pirrone, Vaccaro, Haidane, De Bonis. Uva. All. Santarcangelo
Giovinazzo: Di Capua, Iessi, Catucci, De Liso M., Roselli, Sardella, Morgade, Piscitelli, De Palma, Cutrignelli, Rafinha, De Liso L. All. Chiereghin
Arbitri: Faraone Antonio di Torre Annunziata (primo arbitro) e Romano Emilio di Nola (secondo arbitro).
Marcatori: primo tempo 4’ Cutrignelli (G), 6’ De Palma (G); 15’ De Liso M (G); secondo tempo 8’ e 13’ Sardella (G) 10’ Mancusi (S), 13’ Rafinha (G), 17’ Piscitelli (G)
Note: spettatori 300 circa. Ammoniti De Liso M., De Palma, Sardella, Rafinha, Lo Giudice,

 

 

Area Comunicazione Asd Shaolin Soccer Potenza
Mario Latronico

santa_0_83064

Mister Santarcangelo avverte: “Giovinazzo squadra esperta”

Potentini pronti all’esordio in cadetteria. Il tecnico: “Ci aspetta una gara durissima. Ho visto in settimana un gruppo serio e preparato che ha voglia di mettersi in gioco. Siamo una squadra molto giovane ma io ho scommesso su di loro”

Finalmente in campo. Questo pomeriggio al via il campionato nazionale di serie B di calcio a 5 per lo Shaolin Potenza. I nero-arancio del presidente Claudio Faraone ospitano nel girone F, al ”PalaPergola”, con inizio previsto per le ore 16:00, i pugliesi del Giovinazzo.

La gara (ingresso libero) sarà diretta dai signori Antonio Faraone di Torre Annunziata (primo arbitro) ed Emilio Romano di Nola (secondo arbitro). La sezione crono sarà affidata alle cure di Gianpiero Cafaro di Sala Consilina.

Nelle fila dello Shaolin alcuni problemi di formazione preoccupano lo staff tecnico e sanitario. Non al meglio il laterale Mancusi vittima da alcuni giorni di una forte contusione al piede. Out sicuramente Buccarello, mentre si proverà a recuperare Restaino dopo un risentimento muscolare che ne ha inibito il lavoro completo nell’ultima settimana.

«Il Giovinazzo è una squadra esperta per questa categoria che rispetto all’anno scorso ha ulteriormente rafforzato in qualità e quantità il proprio roster- spiega il mister dello Shaolin Potenza Fabio Santarcangelo – ci aspetta una gara durissima ma siamo pronti. Ho visto in settimana e nel corso di tutti gli allenamenti svolti un gruppo serio e preparato che ha voglia di mettersi in gioco e di sacrificarsi.

Siamo una squadra molto giovane ma io ho scommesso su di loro – prosegue Santarcangelo – sono sicuro che vorranno dimostrare quanto valgano. Il girone con tre retrocessioni dirette è difficilissimo, per noi ogni partita sarà una finale, a partire da questa contro il Giovinazzo. Soltanto dando il cento per cento riusciremo a toglierci belle soddisfazioni e a raggiungere il nostro obiettivo che è la salvezza».

Questa la numerazione definitiva del roster dello Shaolin Potenza (allenatore Fabio Santarcangelo con vice Michele Ragone)

1. Carlos Pascual Acebes
3. Emanuele Dragonetti
4. Flavio Lo Giudice
7. Domenico Lorpino
8. Iacopo Mancusi
9. Luigi Laguardia
10. Decio Restaino
11. Andrea Pirrone
12. Valentino Lovallo
13. Alessandro Molinari
16. Francesco Vaccaro
21. Hakim Haidane
22 Flavio Buccarello
24 Gaetano De Bonis (capitano)
30. Antonio Faruolo

 

Area Comunicazione Asd Shaolin Soccer Potenza
Mario Latronico

shaoln_0_82990

Obiettivo stupire: “Scommettiamo sui giovani”

La squadra guidata dal neo allenatore Santarcangelo ha mantenuto più o meno inalterato il blocco dello scorso anno. Il direttore generale Sarli: “Siamo fiduciosi perché i ragazzi stanno lavorando bene ed il mister è molto soddisfatto”.

A poche ore dall’esordio casalingo in campionato contro i pugliesi del Giovinazzo, l’obiettivo dello Shaolin Soccet resta quello di mantenere la categoria, impresa non semplice per i valori tecnici del raggruppamento F e per la formula del campionato che quest’anno prevede ben tre retrocessioni dirette.

La squadra guidata in panchina dal nuovo allenatore Fabio Santarcangelo ha mantenuto più o meno inalterato il blocco dello scorso anno, con l’eccezione del pivot Preite e del centrale Fortarezza i quali, per motivi diversi, hanno abbandonato i nero-arancio.

Il punto del direttore generale Franco Sarli: ”L’esperienza dello scorso anno ci ha formati e ci ha fatto capire con cosa abbiamo a che fare in particolare a livello di difficoltà tecniche. Scommetteremo di nuovo sui giovani, tranne il nostro capitano ed il portiere. Siamo fiduciosi perché i ragazzi stanno lavorando bene ed il mister è molto soddisfatto di questo. Il campionato è più difficile, le squadre sono passate da dodici a quattordici, con tre retrocessioni secche ed una nei play-out. L’obiettivo è di arrivare quint’ultimi, sappiamo che sarà molto dura ma vogliamo provarci con la forza del gruppo che ci ha sempre contraddistinti”.

staff_settore_giovanile_shaolin_pz_0_82090

Shaolin Soccer, triangolare in famiglia con prima squadra, Under 21 e Juniores

La spuntano i ragazzi di Tancredi. Mister Santarcangelo: “Lunedì cominciamo a lavorare tutti i giorni e saremo finalmente al completo. Ho visto buoni spunti dai nostri giovani che saranno attenzionati anche durante l’anno”

Un buon triangolare in famiglia che è servito a tastare il livello di preparazione delle tre formazioni dello Shaolin Soccer Potenza impegnate nel campionato di serie B, nel torneo Under 21 e nel campionato juniores. Si è giocato domenica mattina presso l’impianto sportivo del ”PalaPergola” di contrada Rossellino.

Alla fine il risultato contava pochissimo, ma per dovere di cronaca la vittoria è andata alla compagine dell’Under 21 guidata in panchina da Rocco Tancredi che ha pareggiato 0-0 con la prima squadra e poi vinto 3-0 con la juniores. I ragazzi della juniores affidati all’allenatore Cristian Accetta si sono difesi molto bene con la prima squadra perdendo solo 3-2.

Queste le parole del tecnico dello Shaolin Soccer Potenza (serie B) Fabio Santarcangelo. «Non ho molte indicazioni da trarre per la mia squadra da questo triangolare – spiega mister Santarcangelo – ho fatto giocare solo sei ragazzi con i nostri due portieri che hanno giocato con le altre formazioni giovanili. Lunedì cominciamo a lavorare tutti i giorni e saremo finalmente tutti disponibili ad eccezione di Buccarello che deve smaltire un leggero stiramento. Ho visto buoni spunti dai nostri giovani che saranno attenzionati anche durante l’anno. Potranno essere pronti per essere chiamati in prima squadra all’occorrenza. E’ stata una bella giornata in famiglia – conclude mister Santarcangelo – mi auguro possa essere ripetuta in futuro»

Soddisfazione nelle parole del tecnico dell’Under 21 dello Shaolin Potenza Rocco Tancredi la cui squadra inizierà il campionato il 9 di ottobre. «Sono soddisfatto delle prove dei miei ragazzi – spiega Tancredi – eravamo reduci da una sola settimana di lavoro ma già ho visto buone cose, considerato che il nostro gruppo quest’anno presenta molti elementi nuovi». «Un plauso va anche ai ragazzi della juniores – spiega Cristian Accetta tecnico della juniores dello Shaolin Potenza – abbiamo perso soltanto 3-2 con la prima squadra segno che i ragazzi si sono impegnati davvero tanto. Siamo soltanto ai primi allenamenti, di strada bisogna percorrerne molta ma si può lavorare con serenità e fiducia»

 

Area Comunicazione Asd Shaolin Soccer Potenza
Mario Latronico